Autenticazione di firma – Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

Argomenti

L’autenticazione di firma consiste nell’attestazione, da parte del funzionario incaricato, che la sottoscrizione in fondo ad un documento è stata apposta in sua presenza, previo accertamento dell’identità della persona che sottoscrive.

L’Ufficiale di Anagrafe, salvo casi speciali previsti dalla normativa, è competente ad autenticare unicamente sottoscrizioni su:

  • istanze e dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà concernenti fatti, stati e qualità personali di cui il dichiarante sia a diretta conoscenza, riguardanti se stesso e altre persone, non autocertificabili, da presentare a soggetti privati che consentono di utilizzare gli strumenti di semplificazione ( D.P.R. 445/2000)
  •  istanze e dichiarazioni sostitutive presentate per la riscossione di benefici economici da parte di terzi (es. delega alla riscossione)

Pertanto il testo del documento deve rimanere nell’ambito previsto e non può contenere dichiarazioni aventi valore negoziale e tanto meno concretizzare una procura. Non è possibile autenticare :

  • Dichiarazioni d’impegno e di volontà
  • Accettazioni o rinunce d’incarico
  • Procure (comunque siano denominati, sono atti con cui l’interessato conferisce ad altri soggetti il potere di agire in nome e per proprio conto)
  • Dichiarazioni future
  • Scritture private e meri rapporti tra privati
  • Fogli in bianco
  • Documenti che non siano scritti in lingua italiana e senza idonea traduzione

Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e le istanze da produrre a pubbliche amministrazioni e a gestori di pubblici servizi non prevedono l’autenticazione della sottoscrizione; possono essere presentate direttamente al dipendente addetto ovvero sottoscritte e inviate per fax o via telematica unitamente a fotocopia non autenticata di un documento di identità. Solo nel caso in cui l’istanza e la dichiarazione riguardino la riscossione da parte di terzi di benefici economici, benché destinate a pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi, la sottoscrizione andrà autenticata.

Chi la può richiedere

Può richiederla qualsiasi persona maggiorenne e capace di intendere e volere (anche residente in un altro comune italiano ) presentandosi personalmente allo sportello anagrafico, munita di un documento di identità valido.

Costi

L’autenticazione di sottoscrizione è soggetta all’imposta di bollo fin dall’origine, ai sensi del D.P.R.642/72, a meno che non siano previste, da norme di legge specifiche, per l’uso al quale tale documento è destinato, l’esenzione dall’imposta di bollo.

€ 16,00 in bollo

*Per l’esenzione dell’imposta di bollo deve essere indicata la specifica norma di riferimento e in questo caso il certificato sarà rilasciato in esenzione dai diritti di segreteria

 

Normativa di riferimento

D.P.R. 445/2000

D.P.R. 642/72

 

Per il servizio di AUTENTICA DI FIRMA – DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA ATTO DI NOTORIETA’ SOLO PREVIO APPUNTAMENTO richiesto: 

  • telefonicamente al numero 071.222.2283, dal lunedì al venerdì, dalle 8.45 alle 13.30 e martedì e giovedì, dalle 15.15 alle 17.00;
  • prenotando on-line a questo LINK 

Si accede all’Ufficio nel rispetto delle disposizioni previste per il contenimento dell’emergenza epidemiologica, ovvero un utente per volta (il secondo utente entra solo dopo che sia uscito il precedente). Nelle attese all’esterno dell’edificio deve osservarsi la distanza minima interpersonale ed ogni altra cautela

 

PER INFORMAZIONI

Responsabile: Mattia Grassi

Dirigente: Dott. Giorgio Foglia

Telefono: 071 – 222 2231 dalle 10.00 alle 12.000 dal LUNEDI’ al VENERDI’

E-mail: ino@comune.ancona.it
Pec: servizidemografici@pec.comuneancona.it

 


Allegati:

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà senza autentica

Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà

Dichiarazione sostitutiva per uso successione

 

Ultimo aggiornamento

21 Settembre 2022, 11:36

Pubblicazione

4 Agosto 2015, 13:35