Giornata intera

MOSTRA “IL PORTO DI ANCONA. STORIA PER IMMAGINI”

Mole Vanvitelliana

Da sabato 19 novembre a domenica 27 novembre alla Sala Vanvitelli della Mole Vanvitelliana, sarà possibile visitare la mostra "Il porto di Ancona. Storia per immagini". DESCRIZIONE "Il Porto di Ancona – Storia per immagini" è la mostra organizzata dall’Associazione Culturale Uomini delle Navi con il patrocinio del Comune di Ancona, in programma dal 19 al 27 novembre 2022 alla Sala Vanvitelli della Mole Vanvitelliana. Le immagini esposte (foto e riproduzioni di mappe storiche, disegni e dipinti) condurranno i visitatori sul percorso dell’evoluzione della struttura portuale dal Rinascimento fino al secondo dopoguerra. Opere d’arte come la rappresentazione del Porto di Ancona del Pinturicchio, di Andrea Lilli e opere successive del XVIII e IXI secolo si raccorderanno con gli scatti fotografici provenienti dall’archivio dell’Associazione, dal Fondo Corsini, dal Fondo Gaddoni e da vari collezionisti privati, per visualizzare i successivi sviluppi del porto, rappresentati in una serie di mappe storiche. Una conferenza fissata per il 25novembre nella stessa Sala Vanvitelli (ore 17.00) collegherà il percorso storico rappresentato nella mostra agli sviluppi più recenti e a quelli possibili in futuro, in un ottica non solo locale ma anche nazionale ed internazionale. Interverranno Roberto Giulianelli (UnivPM) che parlerà del rapporto tra porto e città, Donato De Carolis (CV CP Direttore marittimo Marche) che illustrerà il tema delle opportunità derivanti dalle nuove normative sui porti, un rappresentante dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale con una relazione riguardante gli sviluppi recenti e i piani futuri del porto di Ancona e Rodolfo Giampieri (Assoporti) che parlerà di geopolitica e nuova competitività dei porti italiani. Con questa mostra, l’Associazione Culturale Uomini delle navi prosegue il suo percorso di divulgazione della memoria collettiva relativa alle attività navali anconetane e marchigiane attraverso la raccolta di materiale documentale, in particolare fotografico (attualmente ha un archivio di circa 2.000 fotografie), di memorie di […]

COSE DALL’ALTRO MONDO! DA MONET A WARHOL

Pinacoteca Podesti

Da sabato 27 agosto 2022 al 9 gennaio 2023 alla Pinacoteca Civica Francesco Podesti di Ancona, sarà possibile visitare la mostra "Cose dall'altro mondo! Da Monet a Warhol". DESCRIZIONE Questa è la mostra che segnerà il passaggio dalla stagione culturale estiva a quella autunnale. Tra gli artisti in mostra ci saranno Monet, Signac, Courbet, Degas, Sisley, Derain, Picasso, Matisse, Modigliani, Bacon e Warhol. Il titolo dell’esposizione rende ragione della complessità e dell’interesse dell’operazione, che, grazie all’opera dei curatori Simona Bartolena e Stefano Zuffi, porterà nel capoluogo marchigiano sessantatré opere, che saranno distribuite, all’interno della Pinacoteca, in un percorso integrato con quello della collezione permanente. Il racconto che si offrirà al visitatore non sarà solo quello di un lungo, composito e importantissimo segmento della storia dell’arte a livello internazionale, attraverso le opere di alcuni dei più importanti artisti di tutti i tempi, ma traccerà anche il profilo culturale, per i più inedito, di una città giovane e dinamica, in cui, accanto alle suggestioni culturali, storiche e naturali più note, esistono una scena artistica e una realtà museale, di cui la Johannesburg Art Gallery è una delle principali espressioni, capaci di dialogare alla pari con i più noti ambienti artistici internazionali. La mostra riflette, di fatto, proprio il percorso di crescita artistico-culturale della città di Johannesburg e in particolare della Johannesburg Art Gallery (Jag), fondata negli anni 10 del 1900 dalla collezionista Dorothea Sarah Florence Alexandra Ortlepp Phillips, meglio nota come Lady Florence Phillips, con l’intento di trasformare un centro minerario, cresciuto intorno alla ricchezza dei suoi giacimenti, in una città improntata sui modelli delle capitali europee, con un museo che non fosse solo uno spazio nel quale raccogliere opere d’arte ed esporle, ma un luogo per la società civile. L’obiettivo, dichiarato, di lungo termine era quello di preparare la strada per […]

LIBRI IN PINACOTECA. DIGIOVEDI’

Pinacoteca Podesti

Giovedì 24 novembre ore 17:30 alla Sala polifunzionale della Pinacoteca Civica si terrà un nuovo appuntamento de "Libri in Pinacoteca. DiGioveDì". DESCRIZIONE EVENTO Nella giornata di oggi, Caterina Paparello presenterà il libro "Un qualche piccolo lustro alla patria comune. per la storia della Pinacoteca Civica "Francesco Podesti"" della Edifir. Presenta la conferenza Costanza Costanzi. DESCRIZIONE RASSEGNA La rassegna "Libri in Pinacoteca. DiGioveDì" ha visto in anteprima la settimana scorsa la presentazione della guida "Ancona e il Conero". Ci sono quattro appuntamenti nel corso dei quali curatori, storici dell'arte, scrittori e graphic designer presentano i loro ultimi lavori. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI L'ingresso è gratuito. I posti sono limitati e la prenotazione è consigliata. Per prenotarsi telefonare al numero 0712225047 oppure inviare una email a museicivici.ancona@gmail.com.

GLI AMICI DEL CAFFE’ DI ANCONA

Locali ex 1° Circoscrizione

Giovedì 24 novembre dalle 16:30 alle 18:30 pressi i locali della ex 1° Circoscrizione in via C. Battisti 11c, si terrà un nuovo appuntamento de "Gli amici del Caffè di Ancona". LABOATORIO DI STIMOLAZIONE COGNITIVA Attività per persone fragili GRUPPO AUTO MUTUO AIUTO Incontro per i familiari DESCRIZIONE L’associazione Alzheimer Marche organizza ad Ancona da giovedì 15 settembre alle h 16:30 gli incontri ‘Gli amici del caffè di Ancona’. Un appuntamento che fa parte del progetto ‘Caffè Alzheimer Diffuso’ dedicato a familiari e persone affette da patologia di Alzheimer durante il quale verranno proposte attività di tipo terapeutico, informativo, di svago, di socializzazione con l’obiettivo di aumentare il livello di appropriatezza nella relazione di cura, comprendere i bisogni e le fragilità delle persone affette da patologia di Alzheimer, offrire conforto e supporto ai familiari. Il progetto ‘Caffè Alzheimer Diffuso’ è sostenuto dal Bando Fondazione Roche per i pazienti e dalla Fondazione Maratona Alzheimer e mette in rete i Caffè di 19 città italiane offrendo un importante opportunità per le associazioni di volontariato di condivisione di esperienze e di confronto al fine di valutare l’impatto della partecipazione al caffè sulla qualità di vita della persona affetta da demenza e sul suo cargiver. L'invenzione dei Caffè Alzheimer è di uno psichiatra olandese, Bere Miesen, e risale all'anno 1997, a Leida. Da quel momento questa esperienza si è sviluppata a macchia d’olio: dapprima nei Paesi Bassi poi nel Regno Unito, in Italia, in Grecia, in Australia e negli Stati Uniti d'America. Rivolto principalmente a coloro che affrontano le fasi iniziali della malattia, il Caffè Alzheimer viene concepito come un luogo sicuro nel quale si respira un’atmosfera rilassata e accogliente, dove i partecipanti possono esprimere sé stessi, essere ascoltati e trovare conforto nella loro lotta contro l’isolamento e la solitudine. E’ il luogo dove familiari […]