Giornata intera

CARLO MARATTI. STRATEGIE COMUNICATIVE E PROMOZIONE DELLA PROPRIA OPERA

Pinacoteca Podesti

Da venerdì 20 gennaio a lunedì 10 aprile 2023 alla Pinacoteca Podesti, sarà possibile visitare la mostra "Carlo Maratti. Strategie comunicative e promozione della propria opera". DESCRIZIONE Carlo Maratti, marchigiano di nascita ma romano d’elezione e celebrato in vita come il massimo pittore del suo tempo, è una figura centrale della pittura italiana della seconda metà del Seicento. Dopo la tappa di Camerano, sua città d’origine, anche Ancona rende omaggio all’artista marchigiano in attesa dell’importante anniversario del 2025 che ne celebrerà i quattrocento anni dalla nascita. "Strategie comunicative e promozione della propria opera” è una mostra che spazia tra dipinti, disegni e stampe, per far conoscere al grande pubblico l’attività artistica di Maratti, l’opera dell’artista, il modo in cui seppe promuoversi e le importanti influenze che ebbe nella produzione artistica dei secoli successivi, riuscendo nel difficile compito di conciliare le due opposte tendenze artistiche del tempo: il classicismo mediato da Raffaello e la magniloquenza del barocco. L’esposizione composta da 29 opere autografe tra dipinti, disegni e stampe, intende proprio affrontare per la prima volta questo aspetto non marginale della sua attività, ovvero la capacità di rielaborare i medesimi motivi per soddisfare committenti diversi, riuscendo a dare nuova forma ai contenuti della tradizione iconografica, e diventando oggetto di repliche uscite dalla sua stessa bottega - in qualche modo da lui stesso autorizzate - ed incisioni che hanno favorito la diffusione delle sue immagini. Il percorso espositivo viene arricchito dalla presenza di un bellissimo disegno autografo proveniente da Osimo, preparatorio per la grande pala d’altare Madonna con Bambino e Santi conservata proprio alla Pinacoteca Civica di Ancona. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Il biglietto intero costa € 6,00, quello ridotto € 3,00 (minori 25, over 65, soci COOP Alleanza 3.0, gruppi min.15 persone). La mostra è gratuita per i disabili e accompagnatori, i minori di […]

LE PATAMACCHINE

Museo Omero

Da martedì 6 dicembre a domenica 12 marzo al Museo Tattile Statale Omero, sarà possibile visitare la mostra "Le Patamacchine". DESCRIZIONE Il Museo Tattile Statale Omero ospita la mostra "Le Patamacchine", ovvero un salvavita indispensabile alla sopravvivenza dell'immaginario. Si tratta di un allestimento interattivo, ideato e realizzato dall'Associazione La luna al guinzaglio di Potenza e dal Salone dei Rifiutati. La collezione di opere è ispirata alle macchine inutili dello scultore svizzero Jean Tinguely e ai principi della Patafisica di Jarry, ovvero alla "Scienza delle soluzioni immaginarie". Le Patamacchine, come "Il catalogatore di sogni", "Il pacificaphone" o "Il potenziatore di autostima", sono oggetti meccanici interamente costruiti con materiale di scarto o usato, in particolare con i Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche). Sono macchine alimentate dall'immaginario, sospese tra realtà e non sense, assurde, ironiche, in grado di divertire, incuriosire e creare spiazzamenti percettivi. Macchine con cui interagire, attraverso un apposito libretto di istruzioni. Ogni oggetto contiene potenzialità creative meritevoli di essere accolte e sviluppate, perché ogni cosa può essere riscoperta nelle sue mille possibilità. La mostra intende far riflettere il visitatore sull'importanza delle relazioni umane e del rispetto ambientale, opponendosi alla logica dell'usa e getta con la creatività e la fantasia. Il futuro del nostro ambiente dipende dal modo in cui lo viviamo e dalla dimensione ecologica che riusciremo ad esprimere. Lo staff del Museo Omero ti guiderà in mostra per mettere alla prova la tua immaginazione. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI La mostra è visitabile dal 6 dicembre 2022 al 12 marzo 2023. L'orario della mostra è dal martedì al sabato dalle 16:00 alle 19:00, e le domeniche e festivi (26 dicembre, 6 gennaio) dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Per quanto riguarda il 1° gennaio l'orario è dalle 16:00 alle 19:00. La mostra è chiusa il 24, il 25 […]

STAGIONE TEATRO E DANZA MARCHE TEATRO 2022/2023

Teatro delle Muse

Il 28 ed il 29 gennaio al Teatro delle Muse si terrà un nuovo appuntamento della Stagione Teatro e Danza di Marche Teatro 2022/2023. HANDS DO NOT TOUCH YOUR PRECIOUS ME (Esclusiva regionale) Gli spettacoli inizieranno alle ore 16.30 alla domenica e alle ore 20.45 gli altri giorni. CAST Regia e coreografia Wim Vandekeybus Creato con Olivier de Sagazan Interpretato da Matteo Principi, Lieve Meeussen, Wim Vandekeybus, Maria Kolegova, Mufutau Yusuf, Borna Babic, Maureen Bator, Davide Belotti, Pieter Desmet e Anna Karenina Lambrechts Creazione artistica con l’argilla Olivier de Sagazan Musica composta e prodotta da Charo Calvo Musica originale aggiuntiva (red dance) Norbert Pflanzer Telecamera live Wim Vandekeybus Assistente artistico Margherita Scalise Drammaturgia Erwin Jans Costumi Isabelle Lhoas Assistente costumista Isabelle De Cannière Accessori Cèline De Schepper Disegno luci Wim Vandekeybus & Thomas Glorieux Fonico Christian Schröder Coordinamento tecnico e direzione di scena Thomas Glorieux Assistente coordinamento tecnico Benjamin Verbrugge Produzione Ultima Vez Coproduzione KVS Bruxelles, Teatro Comunale di Ferrara con il sostegno del Governo Federale Belga, Casa Kafka Pictures, Belfius Ultima Vez è sostenuta dalle autorità fiamminghe e dalla commissione della comunità fiamminga della regione di Bruxelles Capitale DESCRIZIONE SPETTACOLO Il coreografo, regista e filmmaker tesse un racconto mitologico di confronto e trasformazione, luce e oscurità, morte e rinascita. Attraverso il paesaggio sonoro della compositrice Charo Calvo, l’energia dei danzatori e la potente performance visiva creata da Olivier de Sagazan, questo spettacolo si trasforma in un viaggio poetico negli inferi. Un mondo in cui i corpi si bilanciano come sculture viventi e carnali tra l’utopico e il macabro, il potente e il fragile. Il titolo poetico e misterioso è un verso tratto da un inno dell’alta sacerdotessa sumera Enheduanna alla dea Inanna. Di tutti i miti che circondano la dea Inanna, la sua spettacolare discesa negli inferi è il più intrigante. Inanna è l’incarnazione divina […]

CONCERTI ANIMATI – 9^ EDIZIONE

Ridotto del Teatro delle Muse

Domenica 29 gennaio ore 11.00 al Ridotto del Teatro delle Muse, si terrà il primo appuntamento della 9^ edizione de "Concerti Animati". TUTTI QUANTO VOGLION FARE... JAZZ? CAST Anna Taucci (Voce) Giovanna Sofia Principi (Voce) Francesco Taucci (Pianoforte) Pietro Bagaloni (Batteria) Federico Giuliani (Chitarra) Federico Cingolani (Bassi) Con la partecipazione straordinaria di Melissa Conigli, attrice, il Coro voci bianche ed il Coro young La Città dei Suoni. DESCRIZIONE Il primo appuntamento di quest’anno, dal titolo “Tutti quanti voglion fare… Jazz?”, andrà in scena domenica 29 Gennaio ore 11.00 nella sala del Ridotto del Teatro delle Muse. Protagonista una formazione di sei elementi, composta da giovani musicisti tra i 18 e 24 anni, provenienti dalle Marche, accomunati dalla passione per la musica jazz. L’ensemble presenterà, oltre a significative composizioni di questo genere, alcune rivisitazioni e ardite improvvisazioni collegate da una narrazione dolce e coinvolgente, con interventi affidati al coro di voci bianche e coro young “La Città dei Suoni” di ZonaMusica. L’animazione teatrale è affidata all’attrice Melissa Conigli, figura immancabile della rassegna e capace di coinvolgere attivamente grandi e piccini. Un concerto per chi vuole conoscere e scoprire lo straordinario linguaggio del jazz, le cui storie fatte di ritmi, scale e accordi possono stupire e ammaliare qualsiasi pubblico. E come diceva un tempo il grande pianista e compositore George Gershwin: “La vita somiglia molto al jazz... è meglio quando si improvvisa”. DESCRIZIONE RASSEGNA La rassegna "Concerti Animati" è una rassegna musicale organizzata dall'Associazione ZonaMusica con il patrocinio del Comune di Ancona, che organizza concerti capace di far divertire tutta la famiglia.  Punto di forza dei concerti è saper raccontare la musica colta in maniera accattivante, filtrandola e rendendola così accessibile a tutti. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI I biglietti sono reperibili presso la Biglietteria del Teatro delle Muse telefonando al numero 071 52525 […]

GIORNATA DELLA MEMORIA 2023

Piazza Roma

Domenica 29 gennaio a Piazza Roma, si terrà un nuovo appuntamento del programma eventi "Giornata della Memoria 2023". PROGRAMMA Mattina Gazebo a Piazza Roma con letture di testimonianze e storie della deportazione nazifascista in Italia e in Europa. DESCRIZIONE In occasione della Giornata della Memoria, si terranno degli eventi organizzati da ANPI Marche assieme alla Comunità ebraica e ad un'ampia serie di associazioni, con il patrocinio del Comune di Ancona. E' molto denso quest'anno il programma della Giornata della Memoria organizzato da ANPI Marche con i patrocini del Comune di Ancona e UNIVPM insieme alla partecipazione della Comunità Ebraica, dell'ANED, dell'ANMIG, della Casa della Memoria di Servigliano, di Amnesty Int, dell'AMI, Libera, CGIL, CISL, UIL, ACU Gulliver, Istituto Gramsci e Amici della Musica. Ci saranno anche due mostre. Al centro sociale del Comune di Ancona, si terrà le seguenti mostre: "Foto e disegni dei bambini deportati a Terezin" e "La deportazione degli IMI: i disegni di Otello Giuliodori". Mentre alla "Sala Vanvitelli" della Mole Vanvitelliana si terranno le seguenti mostre: "Le leggi razziali", "Il Bombardamento di Ancona" e "Andrea Lorenzetti, Libero sempre". INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero. Tutte le mostre saranno visitabili dalle 9.00 alle 12.00 da martedì 17 a venerdì 20 gennaio e da lunedì 23 a giovedì 26 gennaio.

STAGIONE RAGAZZI MARCHE TEATRO 2022/2023

Teatro Sperimentale

Domenica 29 gennaio ore 18.00 al Teatro Sperimentale si terrà un nuovo appuntamento della Stagione Ragazzi di Marche Teatro 2022/2023. JACK E IL FAGIOLO MAGICO (Fuori abbonamento) CAST Da un’idea di Maria Pascale Con Maria Pascale Voce registrata Lorenzo Gubello Testi, regia e scene Michelangelo Campanale Assistente alla regia Annarita De Michele Assistente alla scenotecnica e costumi Maria Pascale Registrazioni audio Michelangelo Volpe Una produzione della Compagnia "La luna nel letto/Associazione Culturale "Tra dire e il fare" DESCRIZIONE SPETTACOLO Ve l’hanno mai detto che dei semplici fagioli possono essere magici? Così magici da farci arrivare in cielo? Ve lo hanno mai detto che si può correre a più non posso sulle nuvole? Che non bisogna essere grandi e non c’è neppure bisogno del permesso? E ve lo hanno mai detto che tra le nuvole si può trovare di tutto, anche un grande castello, e che nel castello…? Cosa può accadere tra terra e cielo, si potrebbe raccontare per ore! Una cosa è certa: quando sulla terra le cose si complicano, si può sperare nel cielo e, statene certi, tutto si trasforma in una grande avventura! Parola del piccolo Jack! Ispirato ad una fiaba della tradizione orale inglese – la prima pubblicazione apparve nel libro The History of Jack and the Bean-Stalk, stampato da Benjamin Tabard nel 1807 – lo spettacolo racconta la storia di un bambino che pur essendo piccolo riesce a trovare il lieto fine alle sue disavventure, guidato dal suo istinto, dalla sua fiducia nella vita e dalla sua intelligenza. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI I biglietti degli spettacolo al Teatro Sperimentale costano 6 €, mentre quelli del Teatrino del Piano 5 €. Per informazioni e prenotazioni telefonare al numero 071 82805. La vendita dei biglietti si svolgerà presso il Teatro Sperimentale e il Teatrino del Piano da un'ora prima dell'inizio. […]

CINEMUSE STAGIONE 2022/2023 – CINEDANZA

Ridotto del Teatro delle Muse

Domenica 29 gennaio 2023 ore 19 al Ridotto del Teatro delle Muse, si terrà un nuovo appuntamento della stagione 2022/2023 di Cinemuse. CINEDANZA - WHY WE FIGHT? CAST Regia di Alain Platel e Mirjam Devriendt Ispirato da The dance performance Nicht Schlafen di Alain Platel Lo spettacolo avrà la lingua inglese con sottotitoli in inglese. DESCRIZIONE SPETTACOLO Quando siamo senza parole, il corpo prende il sopravvento. Finora i ballerini Bérengrère Bodin, Samir M’Kirech e TK Russell sono d’accordo, quando chiedi loro: perché stiamo litigando? Sulla base delle loro esperienze personali, cercano il perché della violenza che li circonda nel mondo, ma anche la violenza in se stessi. Come affronti la paura, la frustrazione e la delusione nel mondo di oggi, dove ti senti inascoltato o incompreso? È possibile agire in modo non violento? O quel privilegio è riservato a chi crea danza, musica, arte o parole? Con il loro film Perché combattiamo? Alain Platel e Mirjam Devriendt rendono omaggio alle arti, ma anche all’umanità, che sembra sempre in equilibrio tra la creazione di qualcosa di spettacolare o di orribilmente crudele. Per maggiori info andare su www.whywefightdocumentary.com DESCRIZIONE EVENTO La stagione 2022/2023 di Cinemuse è una serie di appuntamenti che andrà ad arricchire la Stagione Teatrale 2022/2023 di Marche Teatro ed è composta da 3 rassegne. La prima rassegna che parte è Cinedanza con tre pellicole: il 6 novembre La vita è una danza di Cédric Klapish che ha sbancato i botteghini di tutto il mondo, il 29 gennaio Why we fight? di Alain Platel e Mirjam Devriendt e il 19 marzo Third act di Mieke Struyve e Lotte Stoops. La rassegna Cineopera che vede proiettate Opere Liriche prodotte dai più prestigiosi teatri del mondo parte martedì 22 novembre con Lucia di Lammermoor da Wiener Staatsoper, martedì 13 dicembre sarà la volta […]