FESTIVAL DEL PENSIERO PLURALE, LA XXVII EDIZIONE DELLA RASSEGNA

FESTIVAL DEL PENSIERO PLURALE, LA XXVII EDIZIONE DELLA RASSEGNA

Si intitola “Percorsi d’Amore”, la nuova edizione del Festival del Pensiero Plurale, che prende il via lunedì 19 febbraio con la lectio di Vito Mancuso, filosofo, teologo e scrittore tra i più apprezzati, particolarmente legato alla rassegna filosofica Le parole della filosofia che nel 2024 compie 27 anni, confermandosi come il più longevo festival di filosofia presente nel panorama italiano. Si affronta in questa edizione una delle domande più pressanti dell’essere umano, come è l’Amore in una concezione del tutto inedita rispetto al passato: l’amore liberato dai vincoli sociali imposti dalla tradizione si manifesta nel presente come lo spazio principale per la realizzazione dell’individuo, per le sue scelte più intime e per l’affermazione della propria identità.
Sono in calendario tre incontri con i filosofi, a cura di Antonio Luccarini, all’Auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona (ore 21,15): lunedì 19 febbraio con Vito Mancuso, “Amore sacro e amore profano”; giovedì 29 febbraio con Paolo Ercolani “I dubbi dell’Amore: demone o idolo?”; lunedì 4 marzo con Angelo Spina, Arcivescovo di Ancona-Osimo “Agape: la nozione di amore nel cristianesimo”.
Sempre con Antonio Luccarini sono previsti due appuntamenti con la Biblioteca Filosofica, incontri con gli autori che si terranno al Museo Tattile statale Omero alle 17,15 di giovedì 29 febbraio: Stefano Simoncelli “Sotto falso nome” ed. Pequod e Luigi Ferrari “Il Cenacolo di Shakespeare” ed. Il Melangolo.

Torna il Debate filosofico con gli studenti del Liceo Scientifico “Savoia Benincasa” di Ancona, e torna su un tema, a cui i giovani sono particolarmente sensibili, quello dell’amore in un incontro che si terrà a marzo nell’aula magna dell’Istituto di via Marini dal titolo “Eros e/o agape?”.

Tutte le iniziative sono a ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per informazioni: formaformanteaps@gmail.com; info@liricigreci.it

Vito Mancuso, teologo laico e filosofo, è stato docente alle università San Raffaele di Milano e di Padova e attualmente insegna al master di Meditazione e Neuroscienze dell’Università di Udine. Ha fondato e dirige a Bologna il “Laboratorio di Etica”. Dopo aver collaborato per anni con Repubblica, dal 2022 è editorialista per La Stampa. È autore di numerosi saggi su argomenti quali la filosofia di Hegel, le malattie e il dolore, la natura di Dio, l’anima, l’amore, il pensiero, la libertà, le virtù cardinali, la bellezza, il coraggio, la paura, il senso della vita. In un ampio saggio ha presentato in sinossi le figure di Socrate, Buddha, Confucio e Gesù. Il suo pensiero si può complessivamente definire “filosofia della relazione”. L’ultimo libro è Non ti manchi mai la gioia (Garzanti 2023).

Paolo Ercolani è filosofo dell’Università di Urbino «Carlo Bo», oltre che saggista e conferenziere. I suoi libri e articoli scientifici sono stati pubblicati in inglese, tedesco e portoghese, oltre che in italiano. Allievo di Domenico Losurdo, studia da molti anni le evoluzioni della società liberale, con particolare riferimento alle tematiche tecnologiche e pedagogiche. È tra i fondatori e membro del comitato scientifico dell’Associazione internazionale «Filosofia in Movimento» (www.filosofiainmovimento.it). Dopo aver collaborato per anni con «il Manifesto» e «MicroMega», oggi scrive per le pagine culturali del «Corriere della sera» e per «Il Fatto Quotidiano». Ospite dei più autorevoli festival culturali italiani e internazionali, è editorialista de «Il Resto del Carlino» e autore costante
per «Rai Scuola», «Rai Filosofia» e «Rai Cultura». Il suo ultimo libro, «Nietzsche l’iperboreo. Il profeta della morte dell’uomo nell’epoca dell’intelligenza artificiale» (Il Nuovo Melangolo, 2022), è stato definito «geniale» da Sossio Giametta sul Domenicale de Il Sole 24 Ore.

Mons. Angelo Spina (nato a Colle d’Anchise nel 1954), dopo essere stato vescovo di Sulmona-Valva, è stato elevato arcivescovo metropolita di Ancona-Osimo da papa Francesco nel 2017. Nel 2019 è stato eletto vice presidente della Conferenza Episcopale Marchigiana. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo da Palumbi: In cammino verso l’amore. Un “sì” per amore, per sempre (2015), A piedi nudi. Il cammino di Francesco nelle Marche (2019), Una storia, una stella, una stalla. Tre parole dentro il Natale (2021); ricordiamo da Shalom Felici di credere. Noi crediamo (2021). Il 4 marzo svolgerà alcune riflessioni su l’agape cristiana, cioè su quella forma di amore come donatività che trova il suo modello in Gesù: “amatevi come io vi ho amato” che inaugura la nuova legge dell’amore evangelico.

LA BIBLIOTECA FILOSOFICA

Incontri con gli autori
PRIMA PARTE
Stefano Simoncelli è nato nel 1950 a Cesenatico ma da diversi anni vive ad Acquarola sulle colline di Cesena. Negli anni settanta è stato uno dei vitali redattori di Sul porto importante rivista di poesia e politica che ha avuto tra i suoi collaboratori i più significativi poeti del Novecento. Le sue pubblicazioni hanno ottenuto numerosi premi e riconoscimenti. Con il libro Sotto falso nome edito da Pequod; nel 2023 è stato finalista alla prima edizione del “Premio Strega” per la poesia.

Luigi Ferrari nato a Milano vive attualmente a Pesaro. Laureato in Architettura si è anche diplomato in composizione polifonica e analisi musicale a Milano. Ha collaborato con il Piccolo Teatro di Milano, il Teatro alla Scala, il Festival Musica Contemporanea alla Biennale di Venezia. È stato Direttore e Sovrintendente al Teatro Comunale di Bologna, Direttore artistico del Rossini Opera Festival, del Wexford Festival Opera, del Teatro della Maestranza di Siviglia, sovrintendente Fondazione Toscanini e presiede l’Istituto Nazionale Studi Verdiani e l’Associazione Reggio Parma Festival. Il cenacolo Shakespeare edito da Il Melangolo è il suo secondo romanzo.

Ultimo aggiornamento

20 Febbraio 2024, 10:13

Pubblicazione

8 Febbraio 2024, 12:26