Giornata intera

MOSTRA “OTELLO GUILIODORI. L’UOMO, L’ARTISTA.”

Pinacoteca Podesti

Dal 20 settembre al 13 novembre 2022 alla Pinacoteca Podesti, sarà possibile visitare la mostra "Otello Giuliodori. L'uomo, l'artista". DESCRIZIONE La Pinacoteca omaggia il pittore anconetano OTELLO GIULIODORI e le sue tante poliedriche "sfaccettature", tra cui la pagina durissima della sua prigionia quando colse e disegnò tutta la tragicità di volti e sguardi dei soldati rinchiusi nelle baracche della Germania del 1943. A questi disegni, alcuni dei quali inediti, sarà collegata la mostra in Pinacoteca. INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI La mostra è visitabile negli orari di apertura della Pinacoteca. Gli orari della Pinacoteca sono dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, e il Sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 19. Il lunedì è chiuso. Per informazioni telefonare al numero 071 2225047 (negli orari di apertura) oppure inviare una email a museicivici.ancona@gmail.com. L'organizzazione è a cura del Gruppo Associazione Storia e Cultura Linfa della Città.

COSE DALL’ALTRO MONDO! DA MONET A WARHOL

Pinacoteca Podesti

Da sabato 27 agosto 2022 a domenica 8 gennaio 2023 alla Pinacoteca Civica Francesco Podesti di Ancona, sarà possibile visitare la mostra "Cose dall'altro mondo! Da Monet a Warhol". DESCRIZIONE Questa è la mostra che segnerà il passaggio dalla stagione culturale estiva a quella autunnale. Tra gli artisti in mostra ci saranno Monet, Signac, Courbet, Degas, Sisley, Derain, Picasso, Matisse, Modigliani, Bacon e Warhol. Il titolo dell’esposizione rende ragione della complessità e dell’interesse dell’operazione, che, grazie all’opera dei curatori Simona Bartolena e Stefano Zuffi, porterà nel capoluogo marchigiano sessantatré opere, che saranno distribuite, all’interno della Pinacoteca, in un percorso integrato con quello della collezione permanente. Il racconto che si offrirà al visitatore non sarà solo quello di un lungo, composito e importantissimo segmento della storia dell’arte a livello internazionale, attraverso le opere di alcuni dei più importanti artisti di tutti i tempi, ma traccerà anche il profilo culturale, per i più inedito, di una città giovane e dinamica, in cui, accanto alle suggestioni culturali, storiche e naturali più note, esistono una scena artistica e una realtà museale, di cui la Johannesburg Art Gallery è una delle principali espressioni, capaci di dialogare alla pari con i più noti ambienti artistici internazionali. La mostra riflette, di fatto, proprio il percorso di crescita artistico-culturale della città di Johannesburg e in particolare della Johannesburg Art Gallery (Jag), fondata negli anni 10 del 1900 dalla collezionista Dorothea Sarah Florence Alexandra Ortlepp Phillips, meglio nota come Lady Florence Phillips, con l’intento di trasformare un centro minerario, cresciuto intorno alla ricchezza dei suoi giacimenti, in una città improntata sui modelli delle capitali europee, con un museo che non fosse solo uno spazio nel quale raccogliere opere d’arte ed esporle, ma un luogo per la società civile. L’obiettivo, dichiarato, di lungo termine era quello di preparare la strada […]